venerdì 27 luglio 2012

Elogio degli eBook

Il primo e-book reader l’ho comprato nel 2009. Sarà stata la mia passione per la tecnologia che, unita all’amore per la lettura, mi ha spinto a spendere la cifra di 300 euro per acquistare un esemplare della primissima generazione di e-book reader. Ma vale la pena di smettere di leggere in cartaceo e servirsi solo dei formati digitali? Beh, rinunciare ad utilizzare carta stampata proprio no, ma i vantaggi di possedere un reader sono tanti. Primo: puoi portare con te una quantità smisurata di libri. Secondo: puoi avere tra le mani in men che non si dica qualsiasi opera. Mi spiego meglio: tempo fa, guardavo un documentario su Jack lo Squartatore in cui si faceva riferimento all’opera di Patricia Cornwell Ritratto di un assassino. Fino a quel giorno non avevo la più pallida idea dell’esistenza di tale libro. Ho acceso il PC ed ho comprato nella prima libreria on-line che mi è capitata il libro in questione, ad un prezzo molto contenuto. In meno di dieci minuti, stavo già leggendo il primo capitolo di un libro di cui poco prima nemmeno conoscevo l’esistenza. Terzo: appunto, i prezzi dei libri. Molti e-book hanno costi convenienti. Non tutti, ovviamente; la maggior parte dei best seller mantiene un prezzo alto, ma comunque più basso della versione cartacea. In rete si trovano facilmente e-book gratuiti, perché sono decaduti i diritti d’autore, o addirittura e-book di cui gli autori permettono il download gratuito per promuovere le proprie opere. Con l’avvento dei reader moderni, come Kindle, che hanno la possibilità di collegarsi in rete tramite Wi-Fi o in 3G, scaricare e-book è diventato molto più facile. Viene data la possibilità di leggere un estratto gratuito e di decidere in seguito se acquistare il libro o meno. Molti e-book poi, costano il prezzo di un caffè. Amazon-Kindle-4
Il reader Kindle 4 di Amazon
Tutti gli e-book reader si basano su una tecnologia che si chiama e-ink, che prevede l’uso di un “inchiostro elettronico”. Grazie a questa innovazione, si può leggere per ore intere senza causare danni o stanchezza agli occhi. Naturalmente, si possono utilizzare sia i tablet che gli smartphone per leggere gli e-book, ma leggere su un e-book reader è un’esperienza molto più gratificante. Personalmente, dopo l’acquisto del primo reader, ho letto la trilogia “Millenium” del defunto Stieg Larsson. Accendevo il lettore appena avevo cinque minuti liberi: in treno, sull’autobus, al parco, dappertutto. Non credo che con i libri cartacei, a volte malloppi da mille pagine, una cosa simile sarebbe stata possibile. Dopo, ho acquistato un reader Kindle e l’ho inaugurato leggendo “I Beati Paoli” (poco più di settecento pagine) e la continuazione della saga, “Coriolano della Foresta” (poco meno di mille pagine). Insomma, possedere un e-book reader apre nuovi orizzonti, offrendo un ventaglio di possibilità e una sorta di libertà fino a qualche tempo fa neppure immaginabili.
Elton Varfi_@elton2577

Nessun commento:

Posta un commento